Linee programmatiche 2017-2020

FARE NUOVE TUTTE LE COSE
“Gioia che si rinnova e si comunica”

 

L’Ac idruntina crede fermamente che il carisma dell’associazione rappresenti una risorsa per la Chiesa e per la società. Pur mantenendo fede alle sue scelte post-conciliari (scelta religiosa, scelta educativa, scelta unitaria, scelta democratica e scelta missionaria), essa è chiamata ad un continuo ripensamento e rilettura del suo agire, perché “le sue proposte e i suoi cammini formativi […] nella Chiesa in uscita” di Papa Francesco continuino a essere di aiuto alla vita delle persone.

L’Evangelii gaudium invita tutti e ciascuno, e quindi anche l’Azione Cattolica, ad innescare processi virtuosi che, a partire dall’analisi della realtà, si tramutino in cammini che prevedano la sinodalità come approccio ordinario e che si aprano all’alleanza con l’altro.

Pertanto, nel suo itinerario assembleare e alla luce dell’Instrumentum laboris inviato dalla Presidenza nazionale, l’Ac idruntina si è messa in ascolto in primis delle persone, coinvolgendo il Consiglio diocesano e ogni realtà parrocchiale.

Le relazioni pervenute sia dal Consiglio diocesano che dalla totalità delle parrocchie hanno permesso alla Presidenza diocesana di produrre questo documento conclusivo che è stato sottoposto all’approvazione dell’assemblea elettiva del 18 e 19 febbraio 2017.

È emersa tutta una serie di istanze avanzate dalla base associativa che raccontano una situazione sicuramente complessa, ma non per questo impossibile da decifrare nei suoi bisogni e nelle sue risorse fondamentali.