Linee programmatiche diocesane 2021 2022

Domenica, 10 Ottobre, 2021

     All’inizio dello scorso anno associativo, ci riferivamo al periodo della pandemia come ad un evento che aveva profondamente cambiato la società e la Chiesa: «L’anno associativo che si apre davanti a noi è un anno davvero speciale, in cui alla gioia della ripartenza e alla consapevolezza che sono necessari nuovi stili e nuovi sguardi, si affianca, inevitabilmente, l’incertezza per il possibile aggravarsi dell’epidemia e per le difficoltà che le misure di prevenzione ci porranno davanti»1.

     Ancora incerto, però, avvertiamo il prossimo periodo, nonostante le nostre prospettive si siano certamente ampliate e rassicurate.

     Come Associazione ci siamo spesi per riprogettare e rilanciare la vita associativa attivamente e con fiducia, abbiamo fatto tesoro di quello che l’emergenza ci ha fatto vivere e sperimentare, abbiamo cercato di ricollocarci con creatività e coraggio e con lo stile del Servizio cercando di non vivere in attesa di tempi migliori. Confidando sempre di vivere un tempo di Grazia, come parte viva e vitale della Chiesa di Otranto, radicati più saldamente nelle nostre città e parrocchie e continuando nella nostra missione principale, cioè la formazione delle coscienze ad ogni età della vita2.

     Ci apprestiamo a programmare questo nuovo anno associativo sostenuti dal nostro Documento assembleare Ho un popolo numeroso in questa città e dalla prospettiva del Sinodo, «il cammino che Dio si aspetta dalla Chiesa del terzo millennio. Quello che il Signore ci chiede, in un certo senso, è già tutto contenuto nella parola "sinodo". Camminare insieme - Laici, Pastori, Vescovo di Roma - è un concetto facile da esprimere a parole, ma non così facile da mettere in pratica»3.

     Quest’anno siamo invitati a mettere Gesù al centro dei nostri percorsi, ad essere con lo sguardo Fissi su di Lui, maturando «la capacità di guardare ogni cosa con gli occhi di Dio: uno sguardo sempre costruttivo, propositivo e, perciò, creativo»4.

     Avvertiamo profondamente il sentimento, diffuso ed emergente, di accompagnare e sostenere un graduale ma deciso riavvio delle attività associative in presenza, la valorizzazione dell’esperienza dei Consigli, la promozione dell’Associazione e la cura dell’adesione, puntando su una Ac di tutti e per tutti, lasciando sempre aperto l’interrogativo “per chi siamo?”.

     Le iniziative che proponiamo quest'anno sono tappe di un cammino che cercheremo di vivere il più possibile in presenza, consapevoli, però, che gli strumenti digitali potranno continuare a supportare la formazione e la vita associativa.

     L’anno associativo e pastorale 2021/2022 è un altro tempo che ci è donato per annunciare il Vangelo e vivere le dimensioni della vicinanza e della prossimità proprie dell’Associazione in una «Chiesa che sa prendersi cura e sa ascoltare e annunciare con gioia il Signore Gesù»5.

                                                                                                                                 Il Consiglio diocesano

 

In allegato sono presenti:

  • Linee programmatiche diocesane 2021/2022
  • Messaggio dell'Arcivescovo
  • Intervento del prof. Sandro Calvani
  • Intervento del Presidente diocesano
  • Intervista al prof. Sandro Calvani pubblicata su Mondo e Missione num. 10 2021
  • Locendina dell'Assemblea diocesana 2021
  • Locandina della Veglia di Preghiera per la cura del Creato ferito

__________________________________________________________________________
1 AZIONE CATTOLICA DIOCESANA DI OTRANTO, Linee Programmatiche diocesane 2020-2021.
2 Cfr. AZIONE CATTOLICA DIOCESANA DI OTRANTO, Linee Programmatiche diocesane 2020-2021.
3 FRANCESCO, Discorso del Santo Padre Francesco nella commemorazione del 50° anniversario dell'istituzione del Sinodo dei Vescovi, 17 ottobre 2015.
4 Cfr. DONATO NEGRO, Va’ e anche tu fa’ così!, Editrice Salentina, Galatina, 2021.
5 Cfr. DONATO NEGRO, Va’ e anche tu fa’ così!, Editrice Salentina, Galatina, 2021.